IMG_5165

Neve di maggio al rifugio Barbustel

posted by Sergio Baratto on maggio 23, 2017

Una escursione nel Parco di Monte Avic che diventa una ciaspolata per l’abbondante presenza di neve sopra i 2000 m. Neve bagnata e pesante, che rende difficile la progressione, ma ampiamente sufficiente a dipingere d’inverno il meraviglioso scenario che attraversiamo. Il sole occhieggia tra le nubi che purtroppo si infittiscono progressivamente e ci nascondono in parte i giganti che avremmo potuto avvistare verso Nord, al di là della Dora.

Si parte dalla fine della strada sopra Champorcher. Il sentiero sale ripido nel bosco per poi adagiarsi nella conca del lago Muffé. Sosta per prenotare il pranzo per i sibariti che non possono rinunciare neanche oggi ad un pasto caldo e si riparte   verso il Col du Lac Blanc. Poco dopo si comincia a sprofondare nella neve: alcuni calzano le ciaspole, altri proseguono stoicamente perché non le hanno e gli irriducibili invece continuano a faticare e ad affondare o scivolare nella neve portando a spasso le ciaspole legate allo zaino. Valli a capire! Forse pensano così facendo di acquisire un punteggio superiore, ma il capogita (grande la Mina piccola!) mi conferma che il regolamento della gita di oggi non prevede punteggio. E allora? Probabilmente l’insegnamento del passato circa la lotta con l’Alpe e la montagna come sofferenza, metafora della vita, è ormai indelebile. Propongo, per il futuro, di caricare questi faticatori seriali con gli zaini di chi invece preferisce di gran lunga fare meno fatica possibile. E sono sicuro che sono molti.

In un modo o nell’altro, scavalcato il colle, entriamo nei confini del parco per poi arriviare al rifugio con una divertente discesa su neve abbondante. I sibariti di cui sopra rientrano subito per la loro polenta fumante. Noi invece campeggiamo sui comodi tavoli davanti al rifugio. Circola perfino una torta salata, una colomba pasquale, un paio di gustosissime torte, il tutto annaffiato dal vino: non ci manca proprio nulla. L’ambiente è suggestivo e non fa freddo. Peccato solo per il cielo grigio.

Ripartiamo presto perché l’autista è impaziente, mi dicono! (?). Qualche emozione solo nel ripidissimo tratto di discesa dal Col du Lac Blanc: la neve fradicia non tiene e l’equilibrio non è facile. Meglio con le ciaspole o senza? Il dibattito si fa serrato e le risposte, come il tracciato suggerito, sono quanto mai variegate. Comunque il gruppo supera indenne l’arduo ostacolo e raggiunge gloriosamente il lago Muffé e poi il pulmann.

35 partiti e 35 tornati: 100%. Un’ottima prestazione per Franca e Mina i due capogita di oggi! Complimenti da tutto lo staff.

Gabriele

14 maggio 2017

IMG_0406 IMG_0413 IMG_0420 IMG_5085 IMG_5090 IMG_5092 IMG_5097 IMG_5099 IMG_5106 IMG_5107 IMG_5108 IMG_5115 IMG_5119 IMG_5121 IMG_5124 IMG_5130-2 IMG_5132 IMG_5145 IMG_5146IMG_5148IMG_5149IMG_5150-3IMG_5154IMG_5159IMG_5162IMG_5165IMG_5168IMG_5175IMG_5180IMG_5184IMG_5187IMG_5188IMG_5194IMG_5195IMG_5196IMG_5197IMG_5199

Categoria: ciaspolata - escursione su neve, escursionismo, Tags:

Mailing list

Nome e cognome

Numero di telefono (facoltativo)

La tua email

Desideri rimanere aggiornato sulle attività organizzate dal CAI? Inviaci il tuo indirizzo email e ti inseriremo nella nostra mailing list.

Ultime Notizie

Contatti

Sede:
Palazzo delle associazioni - via Zucchi 1,
20095 Cusano Milanino (MI)

Orari di apertura:
Martedì e Venerdì dalle 21.:00 alle 23:00

Telefono:
02 66401206

Mail:
caicusano@tiscali.it