IMG_0083

Rifugio XII Apostoli (m 2489), non puoi resistere

posted by Gabriele Marazzini on agosto 3, 2018

Il programma era per un’uscita soft, che unisse l’aspetto culturale a quello escursionistico-sportivo tradizionale. La meta era infatti il concerto del ciclo “i Suoni delle Dolomiti” previsto per le 12:00 al Pian di Nardis, uno spettacolare anfiteatro a 1800 m ai piedi della impressionante balconata dalla quale si affaccia il Rifugio XII Apostoli, perso lassù tra le rocce grigie.  Decido per la salita da Pinzolo (m 780) con la funivia fino a Prà Rodont (m 1500) in modo da avere un facile avvicinamento, lasciando la discesa a piedi fino in valle per il rientro. Il debole tentativo di Francesca (“possiamo salire fino al rifugio e poi scendere in tempo per il concerto”) è facilmente rintuzzato: troppa fatica, bisognerebbe partire troppo presto, fino alle 8:30 la funivia non funziona, …. Non le dico, ovviamente, che l’ultima volta che sono passato dal rifugio due anni fa, alle 9:10 eravamo già su, ma era tutta un’altra gita.

Oggi invece alle 9:00 siamo a Prà Rodont e imbocchiamo un bel sentiero nel bosco fitto di abeti che, dopo la salita inziale, aggira in falsopiano il dosso fino alla bella Malga Bregn da l’Ors (m1630). Da lì sale ripido fino al passo e poi con alcuni saliscendi aggira la testa della Val Agola (il blu del lago, 250 m più in basso, una gemma nel verde degli abeti, meriterebbe fotografie migliori di quelle che faccio quasi senza fermarmi) e ci porta al bordo del catino del Pian di Nardis (ho scoperto in questa occasione che i locali lo chiamano anche Lago Asciutto): meraviglia! Sono le 11:00, ancora c’è poca gente, i musicisti stanno già provando, noto con piacere che non hanno portato l’amplificazione, archi e flauti suoneranno in armonia con tutto quello che c’è qua attorno.

Manca un’ora e Francesca di nuovo attacca: “Papà ce l’hai tanto decantato. La ripidissima Scala Santa, il ghiaione, il castello di roccia attraverso il quale il sentiero sembra passare per miracolo, fino allo spettacolare anfiteatro di guglie e picchi dietro il rifugio. Ora siamo qui a un passo. Non possiamo non salire”. Ma davvero l’ho raccontato così? In ogni modo devo aver lasciato grande impressione.

Comunque resisto ancora, faccio l’anziano ragionevole: è tardi, ci vogliono ancora due ore, rischiamo di dover correre poi per arrivare in tempo prima che la funivia chiuda (la discesa a piedi dal rifugio fino a Pinzolo mi ucciderebbe). Comunque per riempire l’ora che manca al concerto possiamo attraversare la piana e salire i primi 100 m fino all’inizio della Scala Santa, questo lo posso concedere a Francesca.

Partiamo subito senza fermarci ed in mezz’ora arriviamo alle prime rampe della Scala Santa, è proprio ripida come la ricordavo. A questo punto però bisogna scegliere: rientriamo al concerto o saliamo. Francesca di nuovo ci riprova, me lo aspettavo, ma ora le mie certezze cominciano a vacillare. La tentazione é troppo forte: ancora un’ora e mezza di salita faticosa ma bellissima e poi sei dentro la meraviglia del Brenta. Che fare? Ovviamente cedo alla tentazione e con l’entusiasmo di Francesca partiamo per il rifugio.

Il resto è senza storia. Neanche i nuvoloni che si addensano riescono a scalfire la bellezza che ci riempie gli occhi e il cuore.

Gabriele con Francesca, 17 luglio 2018

PS. Siamo anche arrivati ampiamente in tempo alla funivia per il rientro. Francesca mi ha ringraziato per la bellissima gita per due giorni, cioè fino alla gita successiva.

IMG_0054 IMG_0055 IMG_0058 IMG_0064 IMG_0067 IMG_0068 IMG_0070 IMG_0071 IMG_0076 IMG_0077 IMG_0081 IMG_0084 IMG_0098 IMG_0100 IMG_0101 pano 0090 pano 0096

Categoria: escursionismo, Tags:

Mailing list

Nome e cognome

Numero di telefono (facoltativo)

La tua email

Desideri rimanere aggiornato sulle attività organizzate dal CAI? Inviaci il tuo indirizzo email e ti inseriremo nella nostra mailing list.

Ultime Notizie

Contatti

Sede:
Palazzo delle associazioni - via Zucchi 1,
20095 Cusano Milanino (MI)

Orari di apertura:
Martedì e Venerdì dalle 21.:00 alle 23:00

Telefono:
02 66401206

Mail:
caicusano@tiscali.it